The Language Laboratory

Metodo PML

Da noi la lingua si mette in pratica!
Per stimolare i cervelli di tutte le età ad aprirsi alla nuova lingua, vengono usati vari tipi di linguaggi: verbale, non verbale, sonoro, e corporeo. Spontaneità e assenza di carta e penna durante le lezioni...

Il metodo Processo Madre Lingua (PML) si basa su un principio di apprendimento naturale, ovvero quello che determina le fasi di apprendimento del bambino nei suoi primi anni di vita; questo processo si divide in quattro fasi principali: ascolto, ripetizione, esperienza, riproduzione.

  • Ascolto

Per poter parlare bene una lingua, la prima cosa da fare è sviluppare l'orecchio, concentrandosi sull'ascolto dei suoni. Per questo il corso viene svolto completamente senza libri, facendo riferimento alla parola scritta solo quando necessario.

  • Ripetizione

Dopo l'ascolto si passa alla ripetizione, utilizzando il metodo dello specchio, che consiste nell ripetere più volte le parole e i dialoghi pronunciati dall'insegnante, in modo da assimilarne la pronuncia corretta.

  • Esperienza

L'uso attivo del corpo, che comporta per lo studente il vivere un'esperienza diretta personale, è fondamentale per la memorizzazione; ogni frase viene accompagnata da gesti che aiutano ad intuire il significato delle parole: in questo modo lo studente traduce istantaneamente un dialogo astratto in un concetto concretamente visualizzabile.

  • Riproduzione

Il Role playing - gioco di ruolo - da la possibilità di mettere in pratica l'esperienza diretta usando le parole apprese: gli studenti diventano attori di uno spettacolo e la lingua il copione. Gli studenti, una volta memorizzati termini e significati, mettono in scena un dialogo di fronte alla classe, associando le parole ai gesti, dando così dimostrazione pratica della dimestichezza acquisita con la lingua e fissando ulteriormente concetti e significati nella memoria a lungo termine.

 

Il punto forte del metodo PML consiste nel fare arrivare con intensità la lingua nuova, per via diretta e senza la traduzione di mezzo. I suoni e i significati, interiorizzati in modo visivo e percettivo, diventano nostri e, quando servono, vengono utilizzati in modo spontaneo e senza sforzo, perché facenti parte del vissuto individuale. 

 

Chi partecipa ad un corso che usa il metodo PML svilupperà, quindi, un buon vocabolario di base, un orecchio per la "melodia" della lingua, un "feeling" per la costruzione della frase e una pronuncia ottima.

 

 

 

img: Metodo PML